« Home | [VISIONI LUCIDE] I Voladores » | [VISIONI LUCIDE] I performantes » 

martedì, aprile 04, 2006 

[DEFORMATICA] Dirigente con carrello-appendice

No, questo non è il racconto di un dirigente che girava per i corridoi con un carrellino a vendere panini al prosciutto e tramezzini, ma poco ci manca. Ma andiamo con ordine. Il primo episodio fu quello nell'ufficio del Gran Capo Supremo, che dice "E' rotta la fotocopiatrice di questo piano è rotta?" con in mano una decina di fogli da fotocopiare. Il dirigente in questione allunga la mano e dice un lucido "Ah, dai qua, faccio io...". Il Gran Capo lo guarda attonito. Si lascia togliere i fogli senza fiatare, guarda gli altri presenti nella stanza che improvvisamente provano uno sfrenato interesse chi per un vecchio poster alla parete, chi per le punte delle proprie scarpe, e s'odono alcuni schiarirsi la voce. Capita la musica ? Bene, allora passiamo al secondo movimento, che vede un giorno il personaggio in questione girare per i corridoi con il carrellino usato da tecnici e facchini per spostare cose ingombranti, tipicamente computer o stampanti. Un project manager apre la porta dell'ufficio e si trova inaspettatamente alle spalle "der pizzettaro". Sogghigna in silenzio e lo apostrofa "Salve, buon uomo.." con gli occhi che ridono. Il guidatore di carrello storce la bocca ingrifato e bofonchia qualcosa su "gente che non fa il proprio mestiere ...bla bla ... e quindi tocca a me ....bzz bzz ... altrimenti come faccio io... yada yada... l'intersecazione dei cateti e portatemelo per giovedì" e via discorrendo. E da allora venne soprannominato "Il pizzicagnolo".

Syndacalizzami (XML)