« Home | [DEFORMATICA] Unix non mi vuole bene » | [VISIONI LUCIDE] La ragazza in bianco » | [DEFORMATICA] Furia elettrica » | [DEFORMATICA] Schedato dall'FBI » | [DEFORMATICA] La rete fantasma » | [DEFORMATICA] Come rompere un hard disk e vivere f... » | [MAGIA] Il cesso incantato » | [DEFORMATICA] Il bagno al tredicesimo piano » | [DEFORMATICA] Dirigente con carrello-appendice » | [VISIONI LUCIDE] I Voladores » 

domenica, settembre 14, 2008 

[DEFORMATICA] Babbo Natale arriva quando gli pare

Un giorno qualcuno notò un dirigente (sempre quello di "Dirigente con carrello appendice") che passava da un piano all'altro con una busta di plastica, ed essendo un buon emulo di Babbo Natale, la busta era giustamente ricca di doni. Spille per le banconote, vi starete immaginando, o la classica agenda da buttare verso marzo dell'anno dopo, al massimo una penna d'argento... Niente di tutto questo: mouse ottici. Sì, avete letto bene. A quei tempi spopolavano, ed erano quasi diventati uno status simbol per adolescenti brufolosi smanettoni di computer, ma in questo caso venivano dati alla persona come ... incentivo. Non a tutti eh, questo è ovvio. Provate ora ad immaginare la classica scenetta natalizia fra parenti che si vedono una volta all'anno: compare il "regalo-passepartout" che va bene per tutti perchè non ci si conosce, tutti sorridono, chi lo prende dice "ooh, non dovevi disturbarti", chi lo regala risponde "non è nulla" con affettata modestia. Ecco, stessa cosa.